SUPSI L'università dell'esperienza

News

Risultati trovati: 19

Il 3 giugno 2024, l’AFC ha pubblicato l’opuscolo in formato tascabile “Statistica fiscale 2023 – In breve” che presenta le cifre dei diversi tipi di imposta della Confederazione, le elaborazioni statistiche relative alle persone fisiche e giuridiche e l’onere fiscale in Svizzera.

A partire dal 2025 l’inoltro del rendiconto IVA sarà possibile unicamente per via elettronica. Le imprese che inoltrano il rendiconto IVA utilizzando il modulo cartaceo potranno ancora procedere in questo modo al massimo solo fino alla fine del 2024.

Nella seduta del 7 giugno 2024, il Consiglio federale ha deciso di avviare la consultazione riguardante la legge federale sullo scambio automatico internazionale di informazioni relative a dati salariali. In questo modo istituisce la base legale necessaria ad attuare lo scambio di informazioni concordato negli Accordi con la Francia e con l’Italia. La consultazione durerà fino al 27 settembre 2024.

Il 6 giugno 2024 la consigliera federale Karin Keller-Sutter e il ministro dell’economia e delle finanze italiano Giancarlo Giorgetti hanno firmato un Protocollo di modifica del vigente Accordo sui frontalieri. Il Protocollo disciplina durevolmente l’imposizione del telelavoro per i lavoratori frontalieri.

In futuro, chiunque decida di inverdire tetto e facciate di casa potrebbe dedurre fiscalmente simili interventi. È quanto prevede una mozione di Greta Gysin (Verdi/TI) adottata oggi, in forma modificata, anche dal Consiglio degli Stati. Tenuto conto dei cambiamenti apportati, il Consiglio nazionale dovrà riesaminare l’atto parlamentare.

È controverso se l’utile derivante dalla rivalutazione contabile degli attivi fissi effettuata nell’ambito della trasformazione di una società in nome collettivo in una società anonima sia soggetto ad un’imposizione privilegiata ai sensi dell’art. 37b LIFD. Il Tribunale federale ha interpretato l’art. 37b LIFD affermando che il testo non contiene una definizione delle riserve occulte. Dal punto di vista dell’interpretazione teleologica, il Tribunale federale ha già avuto modo di precisare che l’art. 37b LIFD è stato introdotto con lo scopo di facilitare l’imposizione degli utili sulle riserve occulte al momento della cessazione dell’attività lucrativa indipendente. Deve esistere un legame causale tra la realizzazione delle riserve occulte e la liquidazione dell’attività lucrativa indipendente. Nel presente caso questo legame esiste, poiché la rivalutazione è stata effettuata nei due anni precedenti la cessazione dell’attività lucrativa indipendente al fine di trasformare la società in nome collettivo in una società anonima. Il ricorso dell’AFC è pertanto stato respinto.

(sentenza TF n. 9C_680/2022 del 24 aprile 2024)