SUPSI L'università dell'esperienza

News

Risultati trovati: 9

Il 20 febbraio 2024, la CET-S è tornata a occuparsi da vicino dell’introduzione dell’imposta sul tonnellaggio applicabile alle navi. Alla luce della situazione instabile in cui versano le finanze della Confederazione e delle questioni ancora irrisolte, propone alla Camera di non entrare in materia.

Il Parlamento svizzero intende conferire maggiori competenze alle fondazioni di famiglia in Svizzera. In futuro dovrebbero fungere da strumento per pianificare anche successioni e patrimoni. Con 116 voti a favore, 68 contrari e 3 astensioni, il 27 febbraio 2024 il Consiglio nazionale ha approvato una mozione del Consigliere agli Stati del PLR argoviese Thierry Burkart. La mozione passa ora al Consiglio federale per l'attuazione, visto che il Consiglio degli Stati si era già espresso favorevolmente.

L’AFC ha introdotto nuovi servizi online. Da adesso è possibile trasmettere i moduli 9, 9FL, 21 e 102 e registrarsi in qualità di negoziatore di titoli nell’ePortal del Dipartimento federale delle finanze.

Nella seduta del 21 febbraio 2024, il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente l’iniziativa popolare “Per un’imposizione individuale a prescindere dallo stato civile (Iniziativa per imposte eque)” e il controprogetto indiretto (Legge federale sull’imposizione individuale). Il passaggio dall’imposizione congiunta dei coniugi all’imposizione individuale permetterebbe di abrogare la cosiddetta penalizzazione del matrimonio e incrementare gli incentivi a esercitare un’attività lucrativa. Il Consiglio federale raccomanda di respingere l’iniziativa popolare e di esprimersi a favore del controprogetto indiretto.

Oltre ad alcune censure di natura formale (accertamento manifestamente errato dei fatti; violazione del diritto di essere sentito), la società ricorrente contesta anche il merito della tassazione d’ufficio. Il Tribunale federale giunge alla conclusione che non vi è stata alcuna violazione del diritto di essere sentito o della legge, che la tassazione effettuata per apprezzamento era corretta e che il contribuente non è stato in grado di dimostrare che essa fosse manifestamente errata.

(sentenza TF n. 9C_306/2023 del 19 dicembre 2023)

Dopo che l’AFC ha giustamente effettuato una tassazione d’ufficio, spettava alla ricorrente dimostrare l’erroneità della valutazione presentando i relativi documenti nella procedura di reclamo, invece di fare semplicemente riferimento ad un eventuale esame degli atti. È evidente che non vi è stata alcuna violazione del principio della parità di trattamento (art. 8 cpv. 1 Cost.), del principio dell’imposizione secondo la capacità economica (art. 127 cpv. 2 Cost.), del diritto ad un ricorso effettivo (art. 13 CEDU) e del divieto di discriminazione (art. 14 CEDU), nella misura in cui tali norme erano interessate.

(sentenza TF n. 9C_308/2023 del 19 dicembre 2023)