2022/N°4/Rassegna di giurisprudenza di diritto dell'UE/Nel sale and sale back l’IVA è in ogni caso indetraibile
Matteo Dellapina (2022) Nel sale and sale back l’IVA è in ogni caso indetraibile. Novità fiscali (4) . pp. 246-252 ISSN 2235-4573

Rassegna di giurisprudenza di diritto dell'UE

04/2022

Nel sale and sale back l’IVA è in ogni caso indetraibile

Non è una cessione di beni rilevante ai fini IVA in quanto non si concretizza alcun trasferimento di un bene materiale. In caso di qualificazione quale prestazione di servizi, si ricadrebbe nell’ipotesi dell’esenzione

Matteo Dellapina
Matteo Dellapina

Avvocato Tributarista in Parma, Genova & Milano
Cultore in Diritto Tributario – Università di Pavia

Ordinanza della V Sezione Civile della Corte di Cassazione, n. 30016, del 26 ottobre 2021.
Sia nel sale and sale back che nel sale and lease back non è ravvisabile alcuna operazione imponibile da cui scaturisca il diritto di detrazione. Da un lato, non è configurabile una cessione di beni imponibile siccome tale concetto comprende un’operazione di trasferimento di un bene materiale a favore di un soggetto che potrà disporre di fatto del bene come se ne fosse il proprietario. Dall’altro lato, se l’operazione fosse qualificata quale prestazione di servizi si ricadrebbe nell’ipotesi di esenzione ex art. 10, comma 1, n. 1, D.P.R. n. 633/1972 in quanto la causa concreta di finanziamento comporterebbe si la soggezione ad IVA, ma in regime di esenzione, con conseguente insorgenza del diritto di detrazione.

Questo sito utilizza cookies di terze parti per l’analisi dei dati e per offrire la miglior esperienza di navigazione possibile.
Se vuoi saperne di più clicca qui. Cliccando sul pulsante accetto o scorrendo questa pagina, accetti i termini della nostra privacy policy.

Accetto